Un anno  in Caritas Italiana

280

Sono Perla De Giorgi, una ragazza di 22 anni di Salve, un piccolo paesino vicino Santa Maria di Leuca.

Nell’anno 2021-2022 ho vissuto l’esperienza del Servizio Civile Universale presso una sede accreditata della Caritas di Ugento-S. Maria di Leuca, l’oratorio don Tonino Bello in Presicce-Acquarica.

L’esperienza del Servizio Civile mi è servita a livello formativo ma soprattutto come crescita personale perché mi sono ritrovata ad affrontare e a relazionarmi con difficoltà e disagi che pensavo fossero lontani da me.

Durante l’anno di servizio civile mi sono messa in gioco attraverso il Grest estivo, il doposcuola in oratorio, i laboratori di intrattenimento e aiutando nei continui sbarchi che ci sono stati a Leuca nel corso dell’anno.

È stata un’esperienza che mi ha fatto conoscere tanta gente nuova, mi ha fatto confrontare con ragazzi e persone più grandi di me e mi ha responsabilizzato su vari aspetti, a partire dagli orari da rispettare e al ruolo da svolgere.

Alla fine dell’anno di Servizio Civile Universale mi è stato proposto di partecipare alla costituzione del gruppo Young Caritas che è avvenuta durante il periodo estivo a ridosso di “Carta di Leuca 2022”, progetto che insieme a Don Davide Russo ho presentato il 22 giugno a Sarajevo.

Alla fine di luglio poi, il direttore Caritas don Lucio Ciardo ha proposto ad alcuni di noi l’opportunità di partecipare al bando “MI STA A CUORE“, che prevedeva la selezione di 18 giovani per un’esperienza di un anno a Roma presso la Caritas Italiana. Ho accettato di partecipare con molto entusiasmo insieme ad altri giovani provenienti da alcune Caritas diocesane. I colloqui di selezione sono stati fatti a Roma, dove nelle due giornate ci hanno presentato il progetto e spiegato tutto ciò che si sarebbe svolto durante l’anno. Sono stati giorni intensi pieni di attività di gruppo ed emozioni condivise. Il 27 settembre ci è stato comunicato l’esito, e con grande stupore, ci sono anch’io.

Dal 17 ottobre quindi farò parte di questo bellissimo progetto “MI STA A CUORE” ; non vedo l’ora di iniziare questo percorso per dedicarmi al 100% nelle attività che ci verranno proposte. Il programma prevede di svolgere servizio nei vari uffici della Caritas Italiana e di essere impegnati in attività di comunità.

Sono veramente felice di poter vivere quest’esperienza perché sono certa che mi aiuterà a trovare la mia strada, facendomi capire se questo percorso che ho iniziato, sia nella Caritas sia nell’università degli studi di Lecce, è quello che fa per me.

 Sono fiduciosa, incrocio le dita e dal 17 ottobre sarò attiva con e per la Caritas Italiana!

Salve, 30 settembre 2022

                                                                                                       Perla De Giorgi