Ucraina. I numeri dell’accoglienza nel Capo di Leuca

273

Sono 7 le parrocchie, 3 gli istituti religiosi, 75 le famiglie che hanno manifestato la volontà di accogliere i profughi di guerra ucraini nel territorio del Capo di Leuca, per un totale di 273 posti disponibili per famiglie, persone singole e minori non accompagnati.

Da Alessano a Castrignano del Capo, da Ruffano a Spongano sono 17 i comuni coinvolti nella Diocesi di Ugento – S. M. di Leuca e alcuni anche fuori diocesi. Tanti hanno dato disponibilità ad un’accoglienza a tempo indeterminato, altri per un anno o 6 mesi. La speranza è che questa guerra insensata abbia termine nel più breve tempo possibile.

Per segnalare la propria disponibilità all’accoglienza o per fare volontariato al confine con l’Ucraina seguire le seguenti istruzioni.

➢ Accoglienza delle persone che scappano dalla guerra:

Ogni comunità parrocchiale può offrire la disponibilità di alcune famiglie ad accogliere persone che scappano dalla guerra, sia in strutture private e sia in strutture della parrocchia o di Istituti religiosi (vedi scheda allegata da restituire alla Caritas);

Accoglienza scheda disponibilità

➢ Disponibilità a fare volontariato presso le Caritas al confine con l’Ucraina:

Ogni comunità può sensibilizzare i propri fedeli per offrire la disponibilità di figure particolari, quali: medici, psicologi, artigiani, educatori. Inoltre si potrebbe favorire la disponibilità di gruppi giovanili per attività oratoriane con i bambini (vedi scheda allegata per i volontari);

Scheda Volontario Caritas _MISSIONE UCRAINA