Spesso parliamo di lavoro, di inclusione sociale e di promozione umana.

La Caritas diocesana e la Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi di Ugento-Santa Maria di Leuca non solo danno un aiuto immediato alle necessità dei bisognosi e degli emarginati ma cercano anche di promuovere azioni che siano dirette a favorire l’uscita dalla condizione di povertà attraverso l’inserimento lavorativo, la formazione  all’impresa, ecc.. ed  incoraggiando, in modo particolare i giovani a mettersi in gioco.

Presso gli uffici di Caritas in piazza Cappuccini a Tricase aumenta il numero sia delle aziende che si rivolgono a noi in cerca di personale sia delle persone in cerca di un lavoro.

Ci siamo chiesti. Come possiamo essere veramente utili? Cosa possiamo fare per chi cerca un lavoro e non lo trova?

Partendo da questi interrogativi attraverso l’esperienza maturata dall’Associazione Form.Ami (impegnata anche nella rete nazionale del Progetto SAFE – rete per l’inclusione e la salute) e grazie al contributo dell’animatore di comunità del Progetto Policoro si realizzerà una bacheca per favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro.

Inoltre, si è pensato di unire il nostro costante impegno a quello che svolge Arpal Puglia, condividendo sulle nostre pagine le opportunità di lavoro provenienti dai Centri per l’impiego di Lecce.

L’obiettivo è quello di agevolare l’incontro domanda-offerta, che purtroppo a volte è difficile, nonostante la capacità e la volontà delle imprese di assumere, anche a tempo indeterminato.

Il report, che ha cadenza settimanale, è uno strumento attraverso il quale poter agevolare la diffusione delle offerte di lavoro quotidianamente pubblicate sul portale lavoroperte.regione.puglia.it e consultabili dagli utenti anche utilizzando l’app “Lavoro per te Puglia”.


RUBRICA OFFERTE DI LAVORO DAL CAPO DI LEUCA

pervenute direttamente al Centro servizi per il lavoro


IL LAVORO CHE C’E’

REPORT SETTIMANALE DEI CENTRI PER L’IMPIEGO DELLA PROVINCIA DI LECCE

Settimana dal 26 al 3 OTTOBRE (SCARICA IL PDF)

Sono il commercio e l’edilizia i due settori produttivi in cui si registra un aumento delle offerte di lavoro a fronte di una complessiva riduzione dei posti disponibili. Non un dato negativo,
quest’ultimo: se da un lato, infatti, si amplia la platea delle aziende che si rivolgono ai Centri per l’impiego per reperire personale, dall’altro lato l’intenso lavoro di incrocio domanda-offerta
effettuato dagli operatori Arpal sta portando all’assunzione di numerosi candidati con conseguente chiusura positiva delle vacancy.
Ammontano complessivamente a 398 le figure ricercate sul territorio leccese, stando ai numeri del 20esimo report settimanale elaborato dall’Ufficio coordinamento Servizi per l’Impiego, che con i suoi 134 annunci fa sintesi di quelli quotidianamente pubblicati sul portale
lavoroperte.regione.puglia.it, consultabili anche tramite l’App “Lavoro per te”.
Sono ben otto i posti riservati dall’Ufficio Collocamento mirato ad iscritti alle cosiddette “categorie protette” o alle liste speciali per persone con disabilità. Prossimi alla scadenza i due avvisi pubblici per quattro posti di coadiutore (ex collaboratore scolastico) presso l’Accademia delle Belle Arti di Lecce e il Conservatorio Tito Schipa, destinati a chi ha solo il diploma di istruzione secondaria di primo grado (già scuola media inferiore).
Nel campo delle costruzioni e impiantistica, dunque, si passa in una settimana da 50 a 64
lavoratori ricercati; nel commercio da 24 a 34. Sostanzialmente simili i numeri relativi al turismo e ristorazione (37 posizioni aperte, un terzo delle quali nei paesi dell’entroterra), agricoltura e agroalimentare (24), industria del legno (12), ambiente (5). Leggera diminuzione delle disponibilità nel campo amministrativo (15 posti), nell’editoria (3), nel comparto dei servizi alla persona (14), nel settore bellezza e benessere (1), nel tessile (44), nel settore delle pulizie (2), in quello della riparazione veicoli e trasporti (23). Nel metalmeccanico, dove si cercano 18 lavoratori, si segnala l’offerta con carattere di urgenza per nove saldatori a filo continuo, a tempo determinato e full time, presso la OLC srl, storica azienda di Specchia.

Ai sensi dell’art. 1 L. 903/77, si precisa che la ricerca è sempre rivolta ad entrambi i sessi.

Per presentare la propria candidatura, basta cliccare sui codici offerta contenuti nel report per collegarsi direttamente ai relativi annunci presenti sul Sito lavoroperte.regione.puglia.it. Dal portale, tramite Spid, si può direttamente inoltrare la candidatura oppure scaricare il modulo da compilare e inviare via mail ai Centri per l’Impiego. Ci si può, in alternativa, recare direttamente nei Centri per l’Impiego, dove si può ricevere supporto nella compilazione dei moduli, servizi di orientamento e informazioni anche relative ad altre possibilità di impiego: gli sportelli sono aperti al pubblico tutti i giorni (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 11.30; il martedì anche dalle 15 alle 16.30 e il giovedì pomeriggio su appuntamento) presso le sedi dislocate a Lecce, Campi Salentina, Casarano, Galatina, Gallipoli, Maglie, Martano, Nardò, Poggiardo, Tricase e presso l’Ufficio collocamento mirato disabili, che ha sede a Lecce in viale Aldo Moro (per info e contatti: www.arpal.regione.puglia.it).