ABC: orientamento al lavoro e agli studi universitari

67

Il Progetto Policoro si impegna, attraverso i suoi animatori in processi di accompagnamento di ragazzi e ragazze, formando e informando i giovani su varie tematiche legate al mondo del lavoro e non solo.

Nel corso degli anni, si è impegnato, e continua a farlo, nel portare avanti questo tipo di attività in diversi modi: nelle scuole per esempio, per rimanere vicino ai giovani che si trovano in un momento delicato della propria esperienza di vita, per accompagnarli e fornire loro gli strumenti per operare una scelta consapevole per l’accesso al mondo del lavoro o al proseguimento del loro percorso di studio.      

Come lo fa? Attraverso l’incontro con il giovane presso il Centro Servizi Diocesano presente sul territorio: uno sportello di ascolto e orientamento presente in diocesi. 

Quando l’animatore di comunità incontra un giovane per la prima volta, si mette in ascolto del suo percorso formativo e professionale e lo aiuta a far emergere le sue capacità e competenze, le sue passioni e i suoi interessi.

Successivamente lo supporta fornendogli gli strumenti attraverso i quali il giovane può orientarsi sul territorio e intraprendere in autonomia una ricerca del lavoro mirata, informando sui servizi presenti sul territorio per orientarsi nel mondo del lavoro, fornendo un quadro generale delle tecniche di ricerca attiva del lavoro.

Questo orientamento è forte del lavoro di mappatura svolto dal Progetto Policoro in questi anni: dal Centro per l’impiego alle associazioni di categoria, dall’Informagiovani agli enti di formazione professionale, dalle Fondazioni che sostengono l’imprenditoria giovanile agli sportelli parrocchiali che investono un’attenzione specifica nell’ascolto delle persone disoccupate.

Ognuno di queste realtà è portatrice di proposte e iniziative che vengono raccolte dagli animatori e comunicate di volta in volta ai giovani incontrati.